» Risorse Utili: Strumenti Utili

Irrigazione Nasale: Neti Lota


FacebookTwitterPrintFriendly

Un’antica pratica facile ed efficiente per aiutarci a pulire le cavita nasali da muchi, contaminanti atmosferici ed allergeni.

Esistono 2 tipologie di soluzioni che si possono utilizzare: isotonica e ipertonica. Spesso ci chiediamo quale sia la migliore. In realtà anche se si può dare qualche indicazione spesso sarà l’esperienza a dirci cosa funziona meglio per noi.

Soluzioni ipertoniche hanno semplicemente una più alta concentrazione di sale e sembrano funzionare bene per congestioni o per  un naso che cola.Molti medici raccomandano questa tipologia proprio perché l’alta concentrazione di sale richiamano i muchi più efficientemente ma molti pazienti hanno una sensazione di bruciore .  Cio’ puo’ dipendere anche dallo stato delle membrane interne al setto nasale, alla loro sensibilità o eventuale stato infiammatorio. Se volete utilizzare questa tipologia semplicemente usate la ricetta sotto indicata ma alzando un po il contenuto di sale. Basta poco!

Soluzioni isotoniche hanno una concentrazione di sale più bassa. Cosi da raggiungere un perfetto bilancio con il nostro corpo. Se il nostro naso e’ asciutto/secco potremmo trovare sollievo da questa tipologia di soluzione. Ottimale per pulire via allergeni e idratare.

Ricetta Isotonica: 

Acqua  precedentemente bollita. Sale da cucina fino, evitare sale iodato, sale con additivi o sale non troppo fino. Usare queste proporzioni per ottenere una soluzione salina ideale:

  • 1 cucchiaino di sale
  • 950 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

La soluzione deve avere una temperatura simile a quella corporea quando utilizzata.

Conservare in un contenitore di vetro ben chiuso per non più di 5 giorni.

Istruzioni:

  1. Avvicinati al lavandino e abbassa la testa piegandola di 45 gradi.
  2. Avvicina il Neti alla narice e versa dentro la soluzione facendo attenzione a non ingoiarla.
  3. La soluzione fluira’ contemporaneamente fuori dall’altra narice.
  4. Ripetere il procedimento dall’altra parte e se necessario soffiare il naso per rimuovere un eccesso di fluido.

 

 

 

FacebookTwitterPrintFriendly